TOSCANA, I LUOGHI DI DANTE dal 27 al 28 febbraio 2021

IN VIAGGIO CON L’ARTE

TOSCANA, I LUOGHI DI DANTE

 

dal 27 al 28 febbraio 2021

2 giorni / 1 notte

con autobus GT

 

Con docente di Storia dell’Arte

«Alighieri Dante è condannato per baratteria, frode, falsità, dolo, malizia, inique pratiche estortive, proventi illeciti, pederastia, e lo si condanna a 5000 fiorini di multa, interdizione perpetua dai pubblici uffici, esilio perpetuo (in contumacia), e se lo si prende, al rogo, così che muoia». Recita così il testo della sentenza emessa nel 1302 dal tribunale cittadino di Firenze che segnò per sempre la vita del Sommo Poeta e insieme la storia della letteratura italiana. Da allora Dante non rivide più la sua patria. Tra i luoghi dell’esilio c’è il Casentino, in provincia di Arezzo, dove iniziò a stendere la cantica dell’Inferno. Viaggio per celebrare i 700 anni dalla morte di colui che è considerato il padre della lingua italiana, in compagnia della Prof.ssa Maria Aurora Marzi, docente di storia dell’arte ed esperta relatrice in campo artistico.

.

PROGRAMMA


1° GIORNO: Bologna / Pieve di Romena / Porciano / Castiglion Fiorentino (km 230)

Partenza in pullman in direzione di Firenze e del Casentino, la valle in provincia di Arezzo citata varie volte da Dante Alighieri nella Divina Commedia. Qui infatti il Sommo Poeta trascorse parte del suo esilio da Firenze intorno all’anno 1310, ospite dei Conti Guidi. Arrivo alla splendida Pieve di Romena, nei pressi di Pratovecchio. Visita alla chiesa romanica dedicata a San Pietro, dichiarata Monumento Nazionale. Si prosegue con la visita alle rovine del Castello di Romena, di cui Dante racconta nel XXX canto dell’Inferno. Pranzo libero e trasferimento a Porciano per la visita al castello, che domina parte della vallata casentinese, anch’esso feudo dei Conti Guidi e abitato dal Poeta tra l’ottobre del 1310 e l’aprile del 1311. E’ qui che furono scritte tre delle sue celebri epistole latine, quelle “Ai Principi e Popoli d’Italia”, “Ai Fiorentini” e “Ad Arrigo VII”. In serata arrivo a Castiglion Fiorentino, sistemazione in hotel, cena e pernottamento.

2° GIORNO: Arezzo / Poppi / Bologna (km 220)

Prima colazione in hotel. Partenza per Arezzo e mattinata dedicata alla visita guidata della città, patria di personaggi illustri quali, tra gli altri, Giorgio Vasari, Piero della Francesca,  Francesco Petrarca. Il centro della città conserva splendidi monumenti, chiese, palazzi e musei. La Basilica di San Francesco è la chiesa più famosa. Al suo interno si trova il ciclo di affreschi della “Leggenda della Vera Croce” di Piero della Francesca, un capolavoro rinascimentale di inestimabile valore, mentre il Duomo di San Donato ospita lo stupendo affresco della Maddalena di Piero della Francesca. Si vedranno quindi la Fortezza Medicea (esterno) e un gioiello d’architettura quale il Palazzo dei Priori (esterno), nel cuore del centro storico, oggi sede del Comune. Pranzo libero e nel pomeriggio partenza per la visita al castello di Poppi, considerato il simbolo dell’intero Casentino, anch’esso di proprietà dei Conti Guidi e rifugio di Dante per un anno nel 1310, quando si dice che il Poeta abbia composto il XXXIII canto dell’Inferno. Al termine della visita partenza per il rientro con arrivo a Bologna previsto per le ore 20.30.

Note: l’ordine delle visite ed escursioni potrebbe subire variazioni per motivi di ordine tecnico/organizzativo. Tutte le visite previste nel programma sono comunque garantite. Si fa però presente che le guide locali hanno la facoltà di decidere liberamente l’ordine delle stesse e anche la possibilità di variare i percorsi di visita, considerando i flussi turistici del momento. E’ inoltre possibile che a causa di eventi speciali, di manifestazioni pubbliche o istituzionali e di lavori di ristrutturazione o manutenzione, alcuni edifici, parchi o luoghi di interesse storico, naturalistico o culturale vengano chiusi al pubblico anche senza preavviso.

.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:  € 210,00

Quota iscrizione: € 30,00 

Numero di partecipanti previsti: minimo 30 / massimo 35 (*)

(*) Occupazione consentita in base alla normativa in materia di prevenzione al Covid19 in vigore alla data di pubblicazione del presente programma (DPCM del 7 settembre 2020) e soggetta ad eventuali modifiche al decadere della stessa.

La quota comprende:

viaggio in pullman GT; sistemazione in hotel 4 stelle in camera doppia; 1 cena in hotel, bevande comprense (1/ 4 di vino e 1/2 di acqua minerale); guida locale per tutte le visite indicate in programma; assistente culturale Prof.ssa Maria Aurora Marzi per tutta la durata del viaggio; assicurazione Optimas (garanzia Viaggi Rischi Zero, indennizzo ritardo volo, assistenza sanitaria, rimborso spese mediche, assicurazione bagaglio e garanzia annullamento) di UnipolSai Assicurazioni.

NOTA BENE: tutti i nostri Clienti beneficiano automaticamente delle coperture aggiuntive Covid-19 previste dalla Polizza di UnipolSai Assicurazioni inclusa nella quota viaggio.

La quota non comprende:

ingressi ai siti/musei/monumenti indicati nel programma; extra obbligatori; facchinaggio, mance ed extra personali; tassa di soggiorno, ove prevista; tutto quanto non indicato alla voce “la quota comprende”.

Costo indicativo degli ingressi esclusi e da pagare in loco: € 15 per persona.

Supplemento navetta a/r per Bologna (servizio garantito con minimo 6 passeggeri): da Imola, Forlì, Cesena: € 55 per persona

Tour Operator Organizzatore: ROBINTUR

Documenti Di Viaggio: ai sensi dell’art. 109 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza, all’arrivo in hotel è necessario esibire i documenti attestanti l’identità di tutti i componenti della prenotazione, inclusi i minori di qualsiasi età. Tassa di Soggiorno: le amministrazioni locali hanno la facoltà di imporre un’imposta ai non residenti provvisoriamente in soggiorno nel territorio; nell’eventualità, la tassa di soggiorno non è compresa nelle quote e sarà da pagare in hotel al momento dell’arrivo.